Intensa la palette di colori per la decolleté romantica e lineare firmata Casadei ispirata a Mina.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

1 comment on “Casadei ispirata da Mina”

  1. Ovvio che la mcusia abbia un colore.Un’esperienza triviale quale puo essere l’ascolto della mcusia riprodotta attraverso un impianto stereofonico te lo fa capire. Attraverso molti impianti a valvole termoioniche del passato la mcusia assumeva spesso un colore giallino o addrittura ‘creme caramel’. Con i migliori impianti di oggi – sempre a valvole – la mcusia fluisce con una timbrica luminosa, neutra e vagamente vellutata.Come ben sai, Goethe scrisse una monografia sul problema del colore imperniata su una valutazione essenzialmente qualitativa dei medesimi. E come giustamente fai notare, la Scienza positiva e dal canto suo incapace di distinguere delle qualita, delle virtu talora arcane nelle sfumature dei colori. Essa si limita all’aspetto quantitativo,rifacendosi notoriamente al numero di cicli per secondo quando tenta di descrivere un colore.Negli ultimi anni anche la nebbia ci e stata tolta. Nel corso dei decenni trascorsi, spostandomi nei mesi autunnali ed invernali in mezzo ad essa, questa meteora mi era entrata nei cromosomi.Essa aveva un sapore arcano, sognante, nettuniano. Ma ormai non se ne vede piu.La nebbiolina che saliva lentamente dal Po e dalla terra in autunno e definitivamente sparita lasciando il posto al ‘bel tempo’ e alle ‘innocue velature’.E’ il mondo che ha ormai smarrito anche gli ultimi residui di anima che gli erano rimasti, un mondo senza piu alcuna qualita.Non piu rugiada, in passato cosi cara ai praticanti di Alchimia, non piu le nubi naturali, non piu la luce naturale del sole e della luna.Pertanto ci muoviamo ormaicome in deserto esteriore che riflette ovviamente ed innanzitutto una desertificazione ed un intorpidmento delle anime.Ma non lamentiamoci piu di tanto: siamo noi che abbiamo scelto di nascere in una dimensione cosi corrotta, cosi malata, cosi artificiale. Se fossimo vissuti in un’altra epoca meno degradata di quella attuale, non saremmo piu quel che siamo ora ma altri individui forse piu scialbi e piu sciocchi.Il sopravvivere in un ambiente come quello attuale ci ha cambiato e ci cambia in continuazione dandoci forse l’opportunita di scoprire dei frammenti della nostra vera natura che mai sarebbero emersi in altre e piu normali condizioni di esistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *