Come apparecchiare la tavola con stile, quando si hanno ospiti e si vuole mostrare loro quanto per noi sia importante riceverli, non solo nelle occasioni formali, senza ansia da prestazione? Come apparecchiare quando siamo nella routine, nel quotidiano? Curare la tavola ti viene spontaneo? Se vuoi avere delle idee nuove sei nel blog giusto per scoprire il piacere di apparecchiare la tavola in tutte le occasioni. Leggi fino in fondo l’articolo per scoprire i segreti per dare un tocco di stile alla tua tavola.

Posate bainche e oro su tavavola in legno decapato rosa. per decorare la tavola serve fantasia, cura e amore.
Apparecchiare con stile

Apparecchiare la tavola, una questione di galateo?

A tavola trascorriamo molto tempo della nostra vita, quella di solito più piacevole, a parte le cene noiose o lunghissime a cui vorremmo dire no. Come ben saprai, il galateo ha delle regole molto precise che andrebbero rispettate nelle occasioni formali e te le riassumo velocemente. Apparecchia la tavola con cura, usa sempre la tovaglia. La tovaglia deve essere perfetta, senza la minima macchia e stirata alla perfezione. Non possono mancare un centrotavola, delle candele che devono essere di ottima qualità così che non colino sulla tovaglia. Poi si passa al servizio di piatti completo, ai bicchieri e alle posate e alla disposizione in base al menù e appunto in base al galateo.

nell'immagine canavacci e posate su un tavolo di legno scuro. La bellezza sta nella semplicità.
La bellezza sta nella semplicità

Una tavola informale fatta con stile

Una tavola informale può essere resa stilosa con poco. Voglio dire che per la mise en place di una tavola informale, non serve il servizio più costoso o i bicchieri in vetro soffiato o cristallo di Boemia, insomma il “servizio buono”. Per una tavola informale quello che di cui hai bisogno è tanta fantasia e farlo con cura e amore, facendo riferimento alle regole del bon ton ma in modalità easy. Se ti servono idee su come apparecchiare una tavola informale, trovi tutto qua sotto.

un ventaglio nel tovagliolo, una bellissima idea per una apparecchiatura informale ma con un pensiero per gli invitati
Quando fa caldo, una mise en place con un pensiero per gli ospiti. Un ventaglio

Idee per una tavola informale

Analizza il tipo menù che intendi fare. Il luogo in cui avviene la cena; per esempio sulla terrazza o in giardino. Al mare, in montagna o in citta. Reinventa l’utilizzo di oggetti che normalmente non sono destinati alla tavola, reinterpretati ad arte faranno della tua tavola qualcosa di unico. Parola d’ordine lasciati ispirare. Giudica se il tavolo ha un piano molto bello, per cui valga la pena di non usare la tovaglia. Prova ad usare come tovaglia anche qualcosa che non lo è, magari una coperta o un lenzuolo o un pezzo di ecopelliccia come centrotavola. Ne parlerò più a fondo nel prossimo capitolo, pensa al centro tavola come un raccordo di tutte le idee. Metti particolare attenzione nel prepararlo.

se il tavolo ha un piano molto bello, può valere la pena di non usare la tovaglia, in questa immagine un tavolo fatto con legno ricavato da  palletts, apparecchiato con dei runner e piatti quadrati.
La tovaglia può essere sostituita da runner.

Il centrotavola è il centro

Il centrotavola è il centro e il punto dove si focalizza tutta la tavola e l’apparecchiatura. Ti lancio alcune idee: se hai dei fiori in giardino prendi una ciotola in vetro o un vaso basso riempilo di acqua e fai galleggiare i fiori senza lo stelo. Lo faccio spesso con le roselline del mio giardino, sia con i fiori recisi non più freschissimi dopo un paio di giorni. Pensa anche in modo sostenibile, perché sprecare? Un centrotavola per una cena a base di pesce, può essere fatto con legni di mare e conchiglie raccolte e sabbia bianca (da acquistare) . Le conchiglie delle cappesante usate come piattino per il pane. Le zucche nel periodo autunnale, che poi diventeranno zuppe! Insomma”non si butta via niente”.

La tavola diffusa

Scopriamo cos’è una tavola diffusa, nome coniato da Silvia di Wondersilvialand durante la nostra diretta IGTV nella sua casa au bord de la mer. Quando il numero di ospiti aumenta e di conseguenza anche le dimensioni del tavolo, è bene apparecchiare con più elementi dedicati a contenere i condimenti. Tanti piccole saliere, ciotoline, piccole oliere. Più formaggere per il parmigiano sparse per il tavolo, più cestini del pane oppure il piattino dedicato ad ogni commensale, rendono una tavola grande, più comoda per gli ospiti che non dovranno passarsi il sale e l’olio e il pane per tutta la durata della cena.

Le candele a tavola

Tante candele a tavola, tanta atmosfera assicurata! Che sia una cena a due, a lume di candela o che siate in tanti, le candele dal tramonto in poi, danno quel tocco in più. La scelta può ricadere su due tipi: le Tea light o candele lunghe, importante che le candele non siano profumate. Le candele devono essere di ottima qualità che non colino, vi risparmierete la pulizia del candeliere e proteggerete la tovaglia.

Il tovagliolo; lino VS carta

Il tovagliolo è l’unica cosa su cui manterrei la regola del galateo e cioè che devono essere di stoffa, preferibilmente di lino (lavato). Il tovagliolo è un piccolo quadrato di stoffa che si porta alla bocca e deve essere qualcosa di morbido e prezioso. Però c’è sempre un però, anzi due. Il primo, se gli invitati sono molti e non avete il numero sufficiente di tovaglioli. Il secondo, se non vi va di avere una lavatrice in più da fare, in commercio si trovano dei bellissimi tovaglioli in carta stoffa che possono, diciamo, sostituire il tovagliolo di lino.

Un tovagliolo bianco con il suo portatovagliolo fatto in pane intrecciato  poggiato su un piatto in ceramica fatto a mano creano una mise en place elegante.
Tovagliolo in garza di lino bianco e anello portatovagliolo di pane intrecciato

La scelta del piatto: prova a fare un mix

Se la parola d’ordine è, lasciati ispirare, quando arrivi a disporre i piatti prova a fare un mix dei servizi che possiedi. Un piatto bianco e uno colorato, oppure tutti piatti di colori diversi. Daranno alla tavola un tocco personalissimo, fallo anche con i bicchieri, mixa forme e colori vari e come tocco finale arrotola i tovaglioli e posizionali verticalmente come nella foto. Aggiungi due candele e presenterai ai tuoi invitati una tavola davvero speciale.

Tavolo senza tovaglia tanti bicchieri candele che regalano quell'atmosfera di mistero e tovaglioli sapientemente arrotolati e poggiati verticalmente

L’arte del ricevere si chiama così perchè ci permette di esprimere il piacere di stare insieme attraverso la creatività che mettiamo nel cucinare e nell’apparecchiare la tavola. Una forma di amore nei confronti dei nostri ospiti.

Se ti è piacito questo articolo, scrivilo nei commenti. Se hai delle domande puoi scrivermi qui o in direct sul mio profilo Instagram, sarò felice di risponderti. Ti aspetto per il prossimo appuntamento. Un sorriso Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.